Mod. 730 – Scadenze

730, le novità sulle scadenze da ricordare…

E’ entrata nel pieno della sua operatività la stagione dei dichiarativi 2018 relativi al periodo d’imposta 2017 e con riferimento al modello 730 la prima data da tenere presente è stata il 16 aprile (il 15 era  domenica) a partire dal quale l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti il modello 730 precompilato che potrà essere consultato.

Ricordiamo che il modello 730 (ordinario o precompilato) è rivolto ai lavoratori dipendenti e pensionati, la sua compilazione non presenta grosse difficoltà e il contribuente ottiene il rimborso dell’imposta direttamente nella busta paga o nella rata di pensione.

L’Agenzia delle Entrate, come noto, da qualche anno mette a disposizione dei contribuenti un modello già precompilato utilizzando:

  • i dati contenuti nella Certificazione Unica, che viene inviata alla stessa dai sostituti d’imposta,
  • gli oneri deducibili o detraibili che vengono comunicati annualmente,
  • alcune informazioni contenute nella dichiarazione dei redditi dell’anno precedente come i dati dei terreni e dei fabbricati,
  • altri dati presenti nell’Anagrafe tributaria come le informazioni contenute nelle banche dati immobiliari, i pagamenti e le compensazioni effettuati con il modello F24.

Il contribuente che riceve il modello 730 precompilato non è obbligato ad utilizzarlo in quanto può (per ora) presentare alternativamente la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie.

Scadenze modello 730 per il 2018

Tra le novità del modello 730/2018, quella più rilevante riguarda le scadenze, e in particolare l’introduzione di nuovi termini per la trasmissione del modello all’Agenzia delle Entrate da parte dei CAF/Intermediari abilitati in particolare la trasmissione potrà avvenire:

  • entro il 29 giugno per le dichiarazioni presentate dai contribuenti entro il 22 giugno;
  • entro il 7 luglio per le dichiarazioni presentate dai contribuenti dal 23 giugno al 30 giugno;
  • entro il 23 luglio per le dichiarazioni presentate dal 1° luglio al 23 luglio.

La scadenza per la presentazione del modello 730 da parte del contribuente al CAF/Intermediario abilitato non sarà più il 7 luglio, ma ci sarà tempo fino al 23 luglio.

Ai fini della presentazione il modello 730/2018 ordinario si potrà presentare:

  • entro il 7 luglio (con proroga al 9 in quanto il 7 cade sabato) al proprio sostituto d’imposta;
  • entro il 23 luglio al Caf o al professionista abilitato.

Nel caso di presentazione al sostituto d’imposta il contribuente deve consegnare il modello 730 ordinario già compilato. La scadenza del 23 luglio vale anche per il contribuente che intende inviare direttamente il modello precompilato.

FONTE: LeggiOggi.it (www.leggioggi.it)

Precedente In bicicletta, per pianure e colline Successivo Flan di melanzane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.